Commento all’accordo del 26 ottobre 1990

All’inizio degli anni novanta furono sottoscritti una serie di accordi che sembravano affermare una politica di partecipazione nelle relazioni industriali, con l’introduzione di nuovi organismi congiunti che avevano obiettivi consultivi o informativi. Un primo esempio è quello sottoscritto alla Fiat Auto il 26 ottobre 1990 che aveva lo scopo di introdurre sperimentalmente un “Comitato di consultazione” a livello nazionale; le competenze e la composizione del Comitato furono definite in un successivo accordo, il 1° febbraio 1991, dove oltre alle materie relative agli andamenti generali del prodotto e dei mercati furono collocati anche lo sviluppo delle iniziative connesse al Piano della Qualità Totale e il monitoraggio delle iniziative di partecipazione azienda/sindacati. In seguito accordi analoghi furono sottoscritti nelle altre società del Gruppo.