Commento all’accordo del 18 giugno 2001

In seguito all’alleanza tra Fiat e General Motors furono costituite delle nuove società comuni alle due imprese. Ciò pose il problema della razionalizzazione delle produzioni per contenere i costi industriali con conseguenze negative in termini occupazionali. Per questo fu avviata una procedura di licenziamento collettivo per 484 lavoratori della Powertrain – recepita nell’accordo sindacale del 18 giugno 2001 – finalizzata a consentire a questi lavoratori di andare in pensione prima della scadenza dell’indennità di mobilità; a questo si deve aggiungere il trasferimento delle produzioni autoveicolistiche dallo stabilimento di Rivalta a Mirafiori, con un’evidente contrazione delle capacità produttive in Piemonte e in Italia.