ciclo produttivo

 Per effetto della riduzione delle attività produttive molti spazi della Mirafiori rimangono inutilizzabili. Per questo motivo, alla fine del 2005, Regione Piemonte, Provincia di Torino e Comune di Torino, hanno siglato con la Società Fiat Group Automobiles S.p.A. un “Protocollo di intesa” finalizzato al mantenimento nell’area di Mirafiori di un polo di attività produttive. Fra gli obiettivi del “Protocollo” figura la valorizzazione immobiliare delle aree di Mirafiori cedute da Fiat Group Automobiles S.p.A. agli Enti Locali.

Per qualificare e valorizzare le aree di Mirafiori è nata Torino Nuova Economia S.p.A. (TNE): una società mista i cui soci sono, per mezzo di loro controllate, la Regione Piemonte (40%), e il Comune di Torino (40%), Fiat Group Automobiles S.p.A. e direttamente la Provincia di Torino (10%).

Queste aree di Mirafiori coprono una superficie di circa 300.000 metri quadrati e sono comprese tra i Corsi Orbassano, Settembrini e le vie La Manta e Anselmetti. Sono costituite da capannoni, palazzine per uffici e zone libere edificabili disponibili in lotti di varie dimensioni.